AFFIDAMENTO DEI FIGLI IN CASO DI SEPARAZIONE O DIVORZIO

Affidamento e collocamento dei minori, riconoscimento e disconoscimento giudiziale della paternità, protezione del minore dai conflitti genitoriali – limitazione e decadenza dalla potestà-responsabilità genitoriale.

La materia del diritto di famiglia costituisce una branca del diritto civile e necessita di un approccio caratterizzato da particolare sensibilità ed attenzione, in quanto la normativa vigente è prima di tutto improntata a tutelare i figli nati da un rapporto sentimentale tra due persone.
Gli istituti giuridici rientranti nel diritto di famiglia hanno, quindi, la primaria funzione di regolamentare i diritti ed i doveri dei genitori nei confronti dei figli al fine di garantire agli stessi il migliore sviluppo e crescita possibile pur all’esito della rottura della relazione tra il padre e la madre.
Rilevante a tal fine è se le due persone che interrompono la relazione sentimentale sono state legate da matrimonio oppure se da convivenza.

L’affidamento dei figli dopo la separazione e il divorzio

In caso di matrimonio la definizione dei rapporti tra coniugi avviene con il passaggio preliminare della separazione e successivamente, una volta decorso un determinato periodo di tempo, con lo scioglimento del matrimonio mediante il divorzio.
A differenza della convivenza, con la separazione ed il divorzio non viene solo definito il rapporto dei genitori con i figli, ma vengono regolati anche i rapporti patrimoniali tra coniugi con particolare riferimento al diritto al mantenimento del coniuge economicamente “debole”.

L’affidamento dei figli nelle coppie conviventi

Nel caso in cui due persone siano state legate da una relazione di convivenza (non previamente regolamentato da accordi patrimoniali) la normativa vigente non prevede diritti patrimoniali di un convivente nei confronti dell’altro, ma si tratterà stabilire esclusivamente l’affidamento ed il collocamento dei figli ed i diritti e doveri di entrambi i genitori verso la prole.

CONTATTO IMMEDIATO

I campi contrassegnati dall’asterisco (*) sono obbligatori

"*" indica i campi obbligatori